Visite a casa dopo il parto: le regole di buona educazione


Le visite a casa dopo il parto da parte di parenti e amici non sempre sono gradite dalle neomamme, che, oltre a essere ancora affaticate e stressate, hanno bisogno di godersi il proprio bebè in tutta tranquillità.

Le buone norme per visitare neomamma e bebè
La cosa migliore, dunque, sarebbe non disturbare questa diade affettiva e rimandare la visita di cortesia. Coloro che tuttavia non riescono proprio a farne a meno, dovrebbero quanto meno attenersi ad alcune regole di buona educazione. Scopriamo insieme quali sono.
 
1 – Pianificare la visita in anticipo
Tutte le neomamme gradiscono un preavviso; insomma evitate assolutamente di piombare in casa senza fare prima una telefonata. Meglio ancora: chiedete alla neogenitrice se è pronta a ricevere visite. Qualora la risposta sia positiva, è meglio che sia lei a suggerire il giorno e l’ora.
2 – Siate puntuali
Se avete concordato un certo giorno e un certo orario, cercate di essere puntuali: ovvero non arrivate né in ritardo, né in anticipo. Le neomamme non dormono tante ore e sono alle prese con una vita del tutto nuova: non procurate loro ulteriori disagi non rispettando la sua richiesta.
3 – Non trattenetevi troppo a lungo
Quando si fa visita a una neomamma, è buona norma non trattenersi troppo a lungo, in modo tale da non sottrarle tempo prezioso da dedicare a se stessa, al piccolo e alla casa. Quanto tempo è consigliato trattenersi? Mai più di un’ora! Solo se è la mamma a chiedervi esplicitamente di rimanere poterete derogare a questa regola.

4 – Porta in omaggio del cibo pronto per la mamma
Cerca di essere utile alla neomamma, che ha poco tempo per occuparsi di se stessa e della gestione della casa. Qual è il migliore regalo da fare? Se le porti una pietanza pronta le farai senz’altro cosa gradita. Tra le sue priorità del momento, infatti, non ci sono sicuramente la spesa e la preparazione di manicaretti.
5 – Chiedi il permesso prima di toccare il bebè
Non prendere il bambino senza prima aver chiesto il permesso. Il neonato è una creatura delicatissima che vive in simbiosi con la propria mamma: ne consegue che per lei sia assai fastidioso che qualcuno stabilisca un contatto fisico con lui senza autorizzazione. Per quanto il piccolo sia delizioso e venga voglia di spupazzarlo, bisogna trattenersi, dunque, e aspettare che siano mamma e papà a concedere questo privilegio. D’altra parte prima di toccarlo, è sempre opportuno aver deterso accuratamente le mani.

6 – Lascia del tempo libero alla mamma
Se la neomamma si fida ti te, puoi proporle di badare per un po’ al piccolo, mentre lei fa una doccia o schiaccia un pisolino. In tal modo la tua visita le consentirà di rilassarsi e di tirare un sospiro di sollievo. Tuttavia se rifiuta, cerca di non insistere.
7 – Non bivaccare a casa della neo mamma
Se per puro spirito di cortesia ti si offra da bere o da mangiare, rispondi con un gentile diniego. Sappi, infatti, che nessuna neomamma ha tempo per preparare vassoi con prelibatezze da offrire ai propri ospiti. Il tuo rifiuto sarà senz’altro apprezzato! Se hai voglia di qualcosa, alzati e serviti da solo!
8 – Non portare i tuoi figli con te
I bambini, si sa, sono sempre irrequieti e imprevedibili e la loro presenza potrebbe rendere la tua visita troppo “impegnativa” per la neomamma e il bebè. Se poi se hanno tosse e raffreddore è assolutamente vietato condurli in una casa dove è presente un neonato. Ad ogni modo è sempre bene preavvisare la neomamma, se proprio non puoi fare a meno di portare i tuoi figli con te.

9 – Vietato dare consigli
L’ultima cosa di cui la neomamma ha bisogno sono i consigli non richiesti. Se non ce la fai a tacere, evita di andare a trovarla!